• Il 60,3% dice sì al congedo di paternità!

  • Abbiamo vinto!

    Il 27 settembre 2020 il popolo svizzero ha affermato chiaramente che SÌ: vogliamo il congedo di paternità!
    Un enorme GRAZIE a tutti coloro che si sono prodigati per questo fantastico risultato! Con la vostra voce avete fatto in modo che in Svizzera possa finalmente emergere una politica della famiglia degna di questo nome!

     

    Ecco come si procederà sul fronte del congedo di paternità:

  • Il congedo di paternità in sintesi

    Quando entrerà in vigore il congedo di paternità legale?

    La modifica di legge entrerà in vigore il 1° gennaio 2021.

    Chi ha diritto al congedo di paternità?

    Tutti i padri di figli nati dopo il 31 dicembre 2020. Ciò vale per il padre «legale» (rapporto di filiazione costituito tramite matrimonio con la madre, riconoscimento o decisione giudiziaria).

    Quanto dura il congedo di paternità?

    In caso di occupazione a tempo pieno, il padre ha diritto a 10 giorni da percepire entro un termine di 6 mesi dalla nascita del figlio. Attenzione: scaduto questo periodo di sei mesi i giorni di congedo non percepiti vanno persi!
    Il congedo può essere percepito in blocco (14 giorni, fine settimana compresi) o sotto forma di giornate singole (10 giorni).

    Si possono prendere meno di due settimane di congedo?

    Il congedo di paternità è facoltativo; il padre può quindi percepire anche meno dei 10 giorni di cui ha diritto.

    Come viene finanziato il congedo di paternità?

    Come il congedo di maternità, anche il congedo di paternità è finanziato tramite le indennità per perdita di guadagno (IPG). Per i salariati, la metà dei contributi è presa a carico dal datore di lavoro.

    Quanto costa il congedo di paternità?

    L’indennità di paternità viene versata sotto forma di indennità giornaliere per i giorni di congedo presi e ammonta all’80% del reddito medio lordo conseguito prima della nascita del bambino, fino a un massimo a 196 franchi al giorno (indennità giornaliera).

    A chi viene versata l’indennità di paternità?

    Se il datore di lavoro continua a pagare il salario al suo dipendente, l’indennità viene versata a lui. In tutti gli altri casi l’indennità è versata direttamente al padre.

    L’indennità di paternità è versata automaticamente?

    No, l’indennità di paternità deve essere espressamente richiesta alla cassa di compensazione competente. Chiedi informazioni al tuo responsabile del personale!

    Durante il congedo di paternità il padre è protetto?

    Sì. Un padre deve poter percepire il congedo di paternità senza che i suoi altri diritti risultino limitati e senza rischiare di perdere il posto di lavoro. Per questo motivo sono previste le misure di protezione seguenti:

    • vacanze: le vacanze del padre in congedo di paternità non possono essere ridotte;
    • disdetta del datore di lavoro: se il datore di lavoro disdice il contratto di lavoro e il padre non ha ancora preso il congedo nella sua totalità, il termine di disdetta è prolungato del numero di giorni di congedo rimanenti.
  • Altri dubbi o domande?

    Su questa pagina web della Confederazione trovi maggiori informazioni sul congedo di paternità: